Pieghe base per il pane

 

Pieghe base per il pane

 

Un passaggio fondamentele nella preparazione del pane fatto in casa è la piegatura dell'impasto. Questa va fatta a lievitazione ultimata, prima della formatura definitiva della pagnotta. L'importanza di questo procedimento è dovuta al fatto che la piegatura fa sì che la mollica abbia una struttura omogenea e ben alveolata. In questa pagina vi propongo la piegatura base per formare un pane cilindrico.

 

1. Prendere l'impasto, che sarà lievitato fino al doppio del suo volume iniziale, e schiacciarlo con i polpastrelli in un rettangolo.

Cucina 2888Cucina 2889

2. Procedere piegando il lato superiore verso il centro. Piegare anche il lato inferiore, fino a congiungerne il bordo con quello superiore. Premere bene con i polpastrelli sulla linea di giunzione, così da sigillare bene la piega.

Cucina 2890

3. Ripiegare anche il lato corto alla vostra destra verso il centro del rettangolo e sigillarne schiacciando con i polpastrelli il bordo.

Cucina 2891

4. Ripiegare infine all centro il lato alla vostra sinistra fino a congiungerne il bordo con la linea di giunzione formata nel passaggio precedente. Sigillare anche questo premendo con i polpastrelli.

Cucina 2892 5. Arrotolare bello stretto, partendo dall'ultimo lato piegato, che rimarrà perciò al centro del nostro rotolino. Procedere poi nella formatura del rotolo, facendo in modo di lasciare alla fine la giuntura sotto: in cottura così l'aria calda salirà bene dal basso all'alto, garantendo un'alveolatura omogenea. 

Cucina 2893Cucina 2894

 

 

Da questo rotolo poi, si possono ricavare molte forma di pane, da quelle semplici, come il torcione di pane, a quelle più elaborate, ad esempio la treccia a sei capi.